IL PROGETTO

Le esposizioni rappresentano il veicolo diretto per le aziende desiderose di farsi conoscere. 
Avvalendosi di questo strumento espositivo di comunicazione si raggiunge l’obiettivo di offrire ai visitatori prefessionalità specifiche ed innovazioni tecnologiche nel mondo della sanità pubblica e privata. In questo contesto nasce il progetto Expo VitaSalus mostra convegno regionale specializzato nella progettazione e distribuzione di nuove tecnologie nel’ ambito medico e non.
Un appuntamento di riferimento per il sistema medico-sanitario pubblico e privato, che coniuga interessi scientifici, professionali, aziendali ed istituzionali.
Ci sarà una sezione dedicata al benessere nutrizionale con eccellenze alimentari … facendo unriferimento ai prodotti biologici ed al benessere che si ricava conducendo uno stile di vita bio nutrizionale.
“ A mangiare sano si inizia da bambini … dovrebbe essere insegnato anche a scuole”
Grande riflessione e coinvolgimento delle scuole che vede percorsi e incontri dedicati: educare i giovani a vivere sani; le pratiche salutari si imparano da piccoli, e quindi il prima possibile. La salute della maturità si costruisce da giovani. Si affronteranno tematiche di interesse per i giovani come bullismo, sessualità, dipendenza, anoressia, stili comportamentali di natura sociale.
Ci saranno anche consulenze di nutrizionisti, dietologi per consigli su educazione alimentare ed equilibrio psicofisico. Anche gli incontri con i genitori sono importanti per crescere, curare, educare, con cura ed affetto i propri figli, affrontando il tema dei conflitti generazionali.
“L’obesità può essere considerata una malattia del benessere perché il cibo molto spesso è denaro e spreco”
“Una sana alimentazione è alla base della medicina preventiva … benessere della salute e del bene di sé”
Expo VitaSalus si prefigge un importantissima finalità: la prevenzione e la divulgazione.
La GAR eventi si occuperà di organizzare, gestire in tutte le sue sfaccettature questo evento, che vuole essere una iniziativa socio-culturale, nonché un eccezionale occasione per promuovere ancora meglio l’immagine e lo spirito di iniziative del Comune di Catania, della Ragione Sicilia e delle altre istituzioni, a conferma di una gestione che negli ultimi anni ha mostrato un notevole interesse a favore delle grandi iniziative.